۱۳۹۶ اردیبهشت ۳, یکشنبه

è morto Michele Scarponi, vittima di un tragico incidente stradale

Ciclismo, l'addio a Scarponi: l'ultimo viaggio in divisa da campione

Aperta all'ospedale Le Torrette di Ancona la camera ardente per salutare lo sfortunato atleta dell'Astana. L'atleta è stato vestito con i colori della sua tenuta di gara. Martedì i funerali


È stata aperta all'obitorio dell'ospedale "Le Torrette" di Ancona la camera ardente per salutare Michele Scarponi. Con tutti i familiari, è cominciata la processione davanti alla bara dei tanti amici che conoscevano l'aquila di Filottrano e avevamo condiviso con lui i momenti più belli della sua lunga carriera.
LUNEDÌ L'OMAGGIO — Il corridore è vestito con i colori della sua tenuta di gara dell'Astana. Nella giornata di oggi la salma resterà ad Ancona, mentre lunedì sarà possibile rendergli omaggio al palazzetto di Filottrano, la cittadina in provincia di Ancona dove Scarponi ha sempre vissuto. I funerali si svolgeranno martedì pomeriggio.



AL GIRO — Professionista dal 2002, noto a tutti per le grandi doti di scalatore, Scarponi aveva vinto il Giro d'Italia 2011 dopo la squalifica di Alberto Contador ed era stato appena promosso capitano della squadra kazaka per il prossimo Giro d'Italia dopo il forfait di Fabio Aru. Appena cinque giorni fa aveva vinto la prima tappa del Tour of the Alps indossando la maglia di leader, la stessa che ha portato ai suoi figli gemelli Giacomo e Tommaso venerdì sera, come mostra la foto pubblicata su twitter.

0 commenti:

ارسال یک نظر